Frutti di primavera: marzo e aprile i mesi più buoni per mangiare i ricci a Mola di Bari

Quando timidamente appaiono i primi raggi di sole e i tramonti di Mola di Bari iniziano a tinteggiarsi di rosa profumati di delicata primavera, i molesi iniziano a sentire quella irrefrenabile voglia di correre al mare.
Per il momento possiamo solo… tuffarci in piatti che rievocano tutti i suoi sapori.
I veri molesi sanno che i mesi con la R sono i migliori per fare ghiotte scorpacciate di ricci, crostacei e frutti di mare.
Se il mese di febbraio ha aperto le danze, per fortuna ci attendono altri due mesi intensi in cui poter godere di quella invitante tavolozza dal giallo ocra al rosso vivo che solo i succulenti ricci di mare riescono a regalare.
Mangiare i ricci a Mola di Bari vuol dire aprirli con abilità e intingere la mollica del pane per raccogliere il frutto carnoso: in un solo boccone si sente tutto il sapore del mare. Un secchiello di ricci, una fetta di pane fresco e un po’ di frizzante brezza marina, cosa chiedere di più?
Nel fine settimana ne consumeremo in gran quantità godendo di quella magica atmosfera primaverile che le previsioni meteo promettono. La piazza del pesce e le pescherie di Mola di Bari ti aspettano.
VisitMoladiBari, la Puglia non è mai stata così bella

Leave A Comment

Your email is safe with us.